Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
Crevice Weeds Writings—«waifs of many a wreck»—motley and fragmentary writings—sketchy and faulty—failed, perhaps—unconfined—along the borders, upon the thresholds and into the chinks of literature, «as foam that the sea-winds fret»…

Before The Battle

Alessandro Zabini



Questa è la differenza che appare più evidente: qui non vi sono montagne. Ovunque il cielo è sempre aperto e incombente, bassissime scivolano le grigie nubi, il vento soffia senza posa, e spesso piove. Indubbiamente l’antico dio delle tempeste ancora si aggira per queste distese e guarda l’oceano, verso la grande isola remota, e la vede.




Nessuna persona, qui, dove antichità colossali giacciono in riposo: soltanto armenti, e voli radenti di grandi volatili calmi e sogguardanti. Le pecore e le vacche sono pacate. Affiorano pozze d’acqua tra l’erba, e laghi, brume occidue, cespugli e boschetti sparsi. Non persone, poche cose: soltanto, fortunatamente, vegetazione e ondulazioni come di alto oceano tranquillo che batte a ritmo secolare, anch’esso denso di presenze, segreti, antichità.

Ricordo… La terra dei barbari… Camminare con le scarpe slacciate… Solitudine muta e sicura…



















Pour être informé des derniers articles, inscrivez vous :

Commentaires